alla frutta,  Dolci

Torta alle noci

Torta alle noci versione meringata per Halloween

La mia torta di Halloween sa di noci e rum. E anche un po’ di internazionalità, visto che su Instagram mi sono lanciata in una collaborazione che ha coinvolto anche profili stranieri molto carini.

Questa torta è la versione sglutinata e senza latte di una preparazione di cui ero ghiotta quasi 20 anni fa. Nella conversione glutine e latte si sono persi ma il gusto si è arricchito! Provatela e mi direte!

Torta alle noci (teglia di 20 cm)
Per la frolla
420 gr di farina di riso

50 gr farina di grano saraceno

70 g farina di mandorle
200 gr zucchero di canna
50 ml olio di girasole
30 gr di strutto (o altri 20 gr di olio)
85 ml di latte di mandorle (o latte o altra bevanda vegetale)
2 uovo intero
2 tuorli
3 grammi di lievito per dolci
Un cucchiaio di strega (solo per chi può mangiare glutine) o mezza fialetta di aroma al rum Cameo (senza glutine)

Per il ripieno
2 albumi
150 gr zucchero di canna o semolato
200 gr noci
Strega a piacere (solo per chi può mangiare glutine) o mezza fialetta di aroma al rum Cameo

1 cucchiaio di Cacao amaro

Preparare la frolla versando le polveri in una ciotola e creare un buco al centro dove mettere tutti gli altri ingredienti. Impastare fino ad ottenere una palla morbida da riporre in frigo.

A parte, montare a neve gli albumi. Aggiungere lo zucchero di canna lavorando con le fruste a bassa velocità. Aggiungere le noci tritate e la strega (io un cucchiaio) e lavorare delicatamente con la liccarda per amalgamare il tutto.

In alternativa, per un effetto meringato, montare insieme gli albumi con lo zucchero semolato, fino ad ottenere un composto fermo e lucido. Aggiungere le noci frullate e mescolare delicatamente.

Ungere la teglia e foderare il fondo con un disco di carta forno. Prendere la palla di frolla e lavorare creando una base e i bordi alti. Aggiungere il ripieno ed infornare per 30 min a 180 gradi forno caldo, modalità ventilata. Servire una volta raffreddata spolverata con cacao amaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *